“Completare tutte le opere che sono in fase avanzata. In continuità con quanto fatto in questi anni”. Chi è Johnny Calabrese, al terzo mandato con l’importante delega dei lavori pubblici

“Completare tutte le opere che sono in fase avanzata. In continuità con quanto fatto in questi anni”. Chi è Johnny Calabrese, al terzo mandato con l’importante delega dei lavori pubblici
Pubblicità

Dopo gli Assessori Romano e Rubino, continua il percorso volto alla conoscenza dei componenti della Giunta Comunale dell’Amministrazione Laricchia.
Oggi parliamo con l’Assessore ai Lavori Pubblici, Johnny Calabrese.
Chi è Johnny Calabrese e quando ha inizio il suo percorso politico…
“37 anni, dipendente dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, sposato con Federica e papà di due fantastici bimbi, Nicolò e Claudia. Da sempre molto legato alla storia e alle tradizioni locali, appassionato di musica, tecnologia, giornalismo e politica.
Il mio impegno civico e attivo per Capurso nasce nel 2004 con la fondazione dell’Associazione Culturale Mores, di cui sono stato il primo presidente. Successivamente, nel 2010 mi sono candidato al Consiglio Comunale di Capurso con la lista “Capurso nel Cuore” a sostegno di Nicola Buono Sindaco, risultando il primo degli eletti della compagine di opposizione. Nel corso del mandato ho fatto parte della Prima e Terza Commissione Consiliare Permanente, della Consulta Comunale dello Sport e del Comitato di Gestione della Biblioteca Comunale “G. D’Addosio”.
Nel 2015 mi sono ricandidato con la lista “Capurso che mi piace” a sostegno di Francesco Crudele Sindaco ed eletto Consigliere Comunale, anche in questo caso, come primo della lista di appartenenza. In questo secondo mandato ho ricoperto il ruolo di Presidente della Prima Commissione Consiliare Permanente prima, e di Capogruppo Consiliare e componente della Seconda Commissione Consiliare Permanente dopo.
Oggi, per il mio terzo mandato, sono stato eletto con 241 preferenze, sempre con la lista “Capurso che mi piace” a sostegno di Michele Laricchia Sindaco e ho accettato la delega affidatami dal Sindaco di Assessore comunale a Città Smart, Lavori Pubblici, Verde Pubblico, Decoro e Arredo Urbano, Fondi Strutturali, Trasformazione Digitale e Città senza barriere”.
L’impegno per Capurso e il programma dell’assessorato …
“Nell’immediato dobbiamo completare tutte le opere che sono in fase avanzata, in continuità con quanto fatto in questi anni. Mi riferisco al Pala Padovano, al Campo di Calcio del Quartiere San Pio, al Centro Comunale di Raccolta dei rifiuti, ai giardini di Largo San Francesco, alla Biblioteca D’Addosio, ma anche all’Ex Cinema Enal e a Piazza Gramsci. Fatto ciò potremo pensare a dar seguito al nostro programma elettorale, scritto durante le Circonferenze con i cittadini capursesi in quest’ultima entusiasmante campagna elettorale appena trascorsa, senza tralasciare le manutenzioni ordinarie e straordinarie di tutti gli immobili e il patrimonio comunale senza le quali si rischierebbe di perdere quanto di buono fatto in tutti questi anni”.
… il momento della pandemia e la difficoltà economica
“La pandemia non sta certo aiutando tutte le pubbliche amministrazioni perché rallenta i processi per via di mille fattori contingenti. Le priorità della gente durante questo fenomeno di massa sono cambiate, e pertanto bisogna reinventarsi anche il modo di fare politica e amministrare. Oggi il bene primario è la salute dei nostri concittadini e la tutela della stessa: sono cambiate le abitudini quotidiane e il modo di approcciarsi con le persone. Ciò non deve spaventare chi amministra, ma certamente il carico di responsabilità è maggiore, così come l’attenzione e lo sforzo nel fare il massimo affinché tutte le azioni di propria competenza siano finalizzate a lenire i disagi che l’emergenza sanitaria sta procurando sia sotto il profilo economico che psicologico e sociale.
Le difficoltà economiche della gente in questo momento storico sono evidenti e mai come in questo caso gli aiuti statali del Governo Centrale e dell’UE si stanno rivelando determinanti per tutti, sia per gli enti locali che attraverso le proprie risorse di bilancio non potrebbero fare grandi cose, sia per il cittadino italiano che ha visto la propria capacità produttiva nettamente ridimensionata per via delle svariate limitazioni imposte in questo catastrofico 2020.
Con la speranza nel cuore di poter dire presto che tutto ciò è solo un lontano ricordo, auguro a tutta la redazione di Capurso Online e ai cittadini capursesi di trascorrere un dicembre sereno, senza dimenticare di indossare sempre la mascherina per il bene nostro e di chi abbiamo di fronte”.

Pubblicità

Daniele Di Fronzo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: